rifonda news letter – 27/05/13

May 30, 2013 by  
Filed under rifonda newsletter

rifondanewsletter

Ha vinto Bologna ha vinto la scuola pubblica

Rifondazione Ccomunistadi Comitato Articolo 33 – La scuola pubblica ha vinto il referendum nonostante una larga alleanza di forze politiche ed economiche abbia sostenuto l’opzione B con tutto il proprio peso. I cittadini, invece, hanno colto lo spirito democratico e propositivo di questo appuntamento e hanno difeso la scuola pubblica con il proprio impegno e la

Bologna: risultato positivo e per nulla scontato

Rifondazione Ccomunistadi Paolo Ferrero – A Bologna il 60% dei votanti nel referendum ha detto di NO al finanziamento della scuola privata. Si tratta di un risultato positivo e per nulla scontato visto lo schieramento di forze a favore del finanziamento alle private. Adesso molti diranno che il risultato non è rilevante perché ha votato solo

A #Bologna si riparte da 50.000

Rifondazione Ccomunistadi Wu Ming – E così l’esercito di Serse è stato battuto. Cinquantamila bolognesi (59%) hanno risposto alla chiamata dei referendari e hanno votato A, contro circa 35.000 che hanno votato B (41%). In totale poco più del 28% degli elettori. Una percentuale che a botta calda consente ai sostenitori della B, il Partito Democratico

Il lavoro precario vale meno, stipendi inferiori del 25%

Rifondazione Ccomunistada Fanpage.it – Il lavoro di un dipendete precario, con contratto di collaborazione o a termine, vale meno di quello degli altri dipendenti. E’ quello che si evince dai numeri diffusi dall’Istat sulle retribuzioni dei lavoratori dipendenti e pubblicati ieri nel Rapporto annuale. Secondo l’istituto di statistica nazionale, infatti, in media un lavoratore precario prende

Crisi, Istat: “Cibo e bevande, spese delle famiglie indietro di 20 anni”

Rifondazione Ccomunistadi Redazione Il Fatto Quotidiano – In soli cinque anni gli italiani, per colpa della crisi, hanno tagliato le spese per cibo e bevande del 9,6%, facendo un salto indietro di un ventennio. Secondo i dati diffusi dall’Istat, nel 1992 la spesa per il comparto ‘alimentare e bevande non alcoliche’ ammontava a 117,6 miliardi; lo

Destra e sinistra: vecchi arnesi?

Rifondazione Ccomunistadi Roberto Gramiccia – La questione se i termini “destra” e “sinistra” indichino categorie ormai superate sembrerebbe tipica dei giorni nostri. In realtà non è esattamente così. Basti pensare che il breve ma fondamentale libretto di Norberto Bobbio, Destra e sinistra. Ragioni e significati di una distinzione politica, fu pubblicato per la prima volta quasi

La parola alla politica (che per ora resta muta)

Rifondazione Ccomunistadi Bruno Steri – Non passa giorno che qualcuno non ci ricordi il fatto che viviamo in una fase storica caratterizzata da un avanzato deperimento della qualità della politica: l’Europa e, all’interno di essa, l’Italia costituiscono purtroppo l’epicentro di un tale fenomeno. Qualche giorno fa, ad esempio, un articolo di Paul Krugman (Il Sole 24

Il Papa, le banche e la difesa dei poveri

Rifondazione Ccomunistadi Moni Ovadia – Papa Francesco, in una delle ultime esternazioni rivolte ai fedeli che gremiscono piazza San Pietro per ascoltarlo e festeggiarlo, ha scelto di contrapporre le banche, ovvero la grande finanza, ai poveri, il «popolo eletto» della Chiesa Universale. Il Corriere della Sera ha riportato le sue parole con questo titolo: «La politica

Israele, tempo di contestazioni

Rifondazione Ccomunistadi Chiara Cruciati – Gerusalemme, 27 maggio 2013, Nena News – È periodo di contestazioni in Israele. Diverse le forme e le modalità, dalla rete alla piazza, che fanno vacillare il consenso nei confronti del neoeletto governo guidato (di nuovo) dal falco Netanyahu. Dopo la presentazione del piano di austerity, fondato su tagli alla spesa

Enter Google AdSense Code Here

Comments are closed.